Quadri elettrici

QUADRI ELETTRICI

Numerosi sistemi elettronici ed elettrici utilizzati attualmente sono progettati e fabbricati appositamente secondo le esigenze del cliente o per un’applicazione specifica presso lo stabilimento del cliente. Ciò accade per speciali computer, sistemi di misurazione ed anche per i quadri di controllo. Nel caso in cui un sistema di questo tipo sia danneggiato o magari distrutto da un incendio, una riparazione o l’acquisto di un nuovo gruppo non è sempre possibile in tempi brevi.
Esiste in particolare la possibilità che il materiale danneggiato non sia stato acquistato prevedendo dei ricambi. A differenza di quanto accade per un PC o un server di modello standard, la fornitura di un ricambio non può avvenire entro qualche ora, ma, nei casi peggiori, richiederà diversi mesi. E’ quindi più che ragionevole proteggere queste apparecchiature con dei sistemi antincendio.

In passato, spesso i sistemi antincendio a gas erano utilizzati per proteggere l’interno d’apparecchiature di questo genere. Tuttavia, a causa dell’intensità della ventilazione forzata e delle numerose aperture presenti negli armadi che contengono queste apparecchiature, l’utilizzo del gas comporta alcuni problemi. Inoltre, un gas antincendio non ha un effetto di dilavamento dei fumi e nemmeno un’azione di raffreddamento che possa essere paragonata agli effetti dell’aqcua nebulizzata ad alta pressione.

FOGTEC ha eseguito delle prove antincendio in collaborazione con la società d’assicurazioni Allianz e con l’istituto di ricerca del CERN (www.cern.ch)  allo scopo di ottimizzare i sistemi FOGTEC per le applicazioni in questo campo. Le prove sono state portate a termine con gran successo. Le indagini eseguite presso il CERN hanno dimostrato che i componenti elettronici dei rack dei computer che erano stati utilizzati nelle prove antincendio, risultavano meno danneggiati di quelli sottoposti a tutti gli altri sistemi antincendio provati dal CERN fino a questo momento.

I sistemi FOGTEC per i rack di computer ed i quadri di controllo, utilizzano speciali ugelli, che sono stati ottimizzati in base alle esigenze delle più piccole dimensioni geometriche. La nebbia generata è estremamente fine ed i quantitativi d’acqua consumati sono ancora considerevolmente inferiori a quelli di altre applicazioni. Il sistema FOGTEC sarà progettato, in ogni caso specifico, per scaricare l’acqua nebulizzata nell’intero quadro di controllo dopo l’attivazione del sistema da parte di un rivelatore convenzionale o attraverso un tubo flessibile pneumatico di rilascio.

Print Friendly, PDF & Email
Top